Massaggio miofasciale

Il massaggio miofasciale è una tecnica apparentemente di facile esecuzione, ma per la sua assoluta precisione necessita di una importante conoscenza dell’anatomia manuale.
Il massaggio miofasciale è una tecnica di massaggio che lavora in profondità agendo sulla fascia del muscolo e sull'aponeurosi strutturale, ovvero sul tessuto connettivale resistente, che riveste i ventri muscolari, li unisce l'un l'altro e ne permette il reciproco scorrimento. Si pratica con le mani (palmo dorso e nocche), gli avambracci e i gomiti e tra le manualità utilizzate troviamo sia l'allungamento dolce che profondo, trazioni e compressioni.
È un massaggio lento e ritmato, localizzato alla zona interessata, l'operatore muove con le dita i piani sottostanti la cute, agganciandoli e spostandoli trasversalmente alla linea del tessuto interessato.


I benefici del massaggio miofasciale

  • Aumenta l'apporto ematico
  • Migliora il deflusso venoso e linfatico
  • Restituisce scorrevolezza ai tessuti e quindi modifica la percezione di rigidità e di dolore, inducendo un progressivo rilasciamento della componente fasciale
  • Riduce la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna
  • Libera i muscoli e gli organi dalle costrizioni associate alla densificazione del connettivo
  • Ha un'azione profonda sull'organismo chiamando in causa anche il sistema vegetativo tanto da provocare stati di profondo rilassamento

Massaggio singolo (45 min) 50€